REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI

 

“Le imprese del territorio diventano luogo di formazione superiore” - Lainate, 5 Settembre

Il 5 settembre alle ore 18,00 in occasione della 91° Fiera di San Rocco nell’Area ex Podere Toselli di Villa Visconti Borromeo Litta di Lainate si è svolto il convegno “Le imprese del territorio diventano luogo di formazione superiore” un evento volto a sensibilizzare gli stakeholders del territorio e in particolare le imprese, per promuovere un ITS (Istituto Tecnico Superiore) nelle produzioni chimico industriali al fine di formare figure professionali dotate di un’alta specializzazione tecnologica in grado di consentire loro un inserimento immediato e qualificato nel mondo del lavoro.

 Sono intervenuti:

Giuseppe NardielloPresidente dell’ITS per le Nuove tecnologie della vita
Ha sottolineato come gli ITS siano un’opportunità di assoluto rilievo nel panorama formativo italiano, essi rappresentano la risposta italiana alla domanda delle imprese, attraverso un’offerta formativa altamente qualificata, di nuove ed elevate competenze tecniche per promuovere i processi di innovazione e trasferimento tecnologico. Gli ITS promuovono percorsi solo se vi sono concrete opportunità di lavoro, le imprese sono chiamate non solo ad esplicitare il loro fabbisogno occupazionale, ma a progettare e realizzare i percorsi di studio attraverso docenze, messa a disposizione delle proprie attrezzature e offerta di percorsi di tirocinio. Terminato il percorso ITS oltre 70% degli allievi ha un’occupazione ed entro qualche mese dalla conclusione delle attività, si registra la piena occupazione.

Beniamino ParisPresidente dell’Associazione produttori guarnizioni del Sebino, titolare dell’azienda Tecnogomma SpA
Ha presentato la start up del percorso ITS volto a formare tecnici per le applicazioni industriali della gomma, tecnici di cui si avvertiva un forte fabbisogno (oltre 50 ogni anno) e una totale assenza nel panorama scolastico / universitario: ha evidenziato come alcuni imprenditori, oltre quattro anni fa, spinti dalla necessità di selezionare giovani tecnici in grado di effettuare studi e ricerche, e inoltre sviluppare mescole, per la produzione e le applicazioni dei tecnopolimeri per i settori medicale, oil, gas, elettrodomestici, industria e impianti - si sono rivolti all’ITS per le nuove tecnologie della vita e hanno co-progettato e co-realizzato un percorso ITS. Oggi a distanza di cinque anni, grazie a questo ITS, ogni anno inseriscono nelle loro aziende oltre 20 tecnici qualificati che rispondono integramente alle competenze di cui hanno bisogno.

Paola Rossetti -Delegata di Assolombarda per la formazione e istruzione superiore
Ha sottolineato come Confindustria e in particolare Assolombarda sostenga queste scuole e partecipi attivamente in tutti gli organi di direzione, fortemente convinta che il successo del sistema paese passa anche attraverso la disponibilità di tecnici qualificati per le imprese. Ha inoltre evidenziato che un recente rapporto del Centro studi di Confindustria le aziende italiane cercano circa 100.000 tecnici che non trovano, e che queste scuole rappresentano una risposta, piccola ma molto concreta, a questa domanda, in virtù della profonda collaborazione che si instaura tra l’ITS e le imprese.

Altim Laknori - ex studente dell’ITS  per le Nuove tecnologie della vita 
Ha raccontato come grazie a questo percorso di studio ancor prima di terminare gli studi avesse già avuto una proposta di lavoro e non appena terminato è stato assunto.

 

I lavori si sono conclusi con l’auspicio del signor Sindaco a pensare la costituzione nel Comune di Lainate di un percorso ITS per offrire ai giovani una specializzazione tecnica di alto livello, progettata e realizzata con le imprese e consentire a queste di selezionare personale qualificato. Far sì che Lainate, un territorio ricco di iniziative imprenditoriali, diventi un centro di eccellenza per l’inserimento lavorativo, un vero ponte per entrare nel mondo del lavoro.

 

Go to top