REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI

 

Massaggiatore e capo bagnino degli stabilimenti idroterapici è un’arte ausiliaria  delle professioni sanitarie istituita dal Ministero della Salute con Legge n.1264 del 23 giugno 1927, art.1 e successivo Regolamento per l’esecuzione della legge R.D. n. 1334 del 31 maggio 1928, art. 1, 3, 15, 16. Con la legge n. 3 del 2001 lo Stato trasferisce alle regioni il compito di formazione professionale attraverso il quale autorizzano gli istituti al percorso formativo.

Le mansioni del Massaggiatore sono scritte nell’articolo 15 (c) “massaggi e manovre meccaniche su organi e tessuti del corpo umano” e art.16 (a) “bagni medicali a scopo terapeutico”, così come chiarito dalla Circolare del Ministero dell’Interno del 5 luglio 1928 20400-3. Con la dicitura “sotto controllo del medico” non viene specificata ne intesa la presenza obbligatoria del medico. Poiché l’art. 20 recita: “gli esercenti le arti contemplate nel presente regolamento che esplichino la propria attività professionale in locali accessibili al pubblico, sono obbligati a tenere esposto, in modo ben visibile, nel locale stesso, anche quando questo appartenga a persona diversa dall’esercente, la propria licenza o il titolo di abilitazione”, quindi non dà restrizioni per il lavoro in autonomia.  La figura del MCB può collaborare su tutto il territorio nazionale con strutture sanitarie private convenzionate con le Regioni o il Ministero della Salute – benché la figura del MCB non rientri fra quelle indispensabili per l’accreditamento di una struttura sanitaria, può, inoltre, collaborare con poliambulatori, residenze per anziani, terme, spa e centri idroterapici.


Questo previsto anche nella legge numero 570 del 04/07/1961, dove all’art. 11 lettera (b) traspare la possibilità del professionista di poter esercitare la professione in “gabinetto massoterapico”.

La parola “ausiliaria” nella definizione della stessa professione intende indicare che lo stesso professionista può coadiuvare e/o supportare il personale sanitario nei limiti delle proprie mansioni e competenze nei centri privati, accreditati e non. Inoltre la Direttiva CE2005/36 recepita con D. Lgs. 206/2007, riconosce la figura professionale e ne detta le mansioni nei centri privati, accreditati e non.

Destinatari

Il percorso di formazione si rivolge a personale (laureato e non) che intenda sviluppare una professionalità in ambito del benessere e sportivo.

Qualifica

La figura in uscita dal percorso è il Massaggiatore e Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici, una professione dell’area del benessere abilitante all’esercizio dell’Arte Ausiliaria delle Professioni Sanitarie; può operare sia in autonomia, in un proprio studio professionale, che assunto e dipendente in Strutture Sanitarie Private accreditate da Servizio Sanitario Nazionale o Regionale. Può svolgere tutte le tecniche del massaggio  decontratturante, del benessere, igienico, tecniche di manualità estetica e sportiva, ed inoltre idroterapia, balneoterapia.

Il Massaggiatore Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici può esercitare con o senza prescrizione medica nei limiti delle proprie competenze. Il campo di applicazione comprende le patologie degenerative, traumatiche, esegue trattamenti di prevenzione; opera anche in area benessere e sportiva.

Percorsi post diploma

Grazie alla collaborazione con l'Università eCampus, la Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le nuove tecnologie della vita propone un'offerta formativa esclusiva rivolta a coloro che sono intenzionati a proseguire il proprio percorso di studi con il conseguimento della Laurea in Scienze Motorie.

Grazie al gemellaggio tra i due Istituti, l'Università eCampus riconosce parte degli esami effettuati durante il percorso formativo di Massaggiatore e Capo Bagnino degli Stabilimenti Idroterapici, permettendo l'accesso direttamente al terzo ed ultimo anno del percorso di Laurea in Scienze Motorie.

Struttura, didattica e costi

L’offerta formativa si struttura su tre diverse possibilità didattiche, in base alle competenze già in possesso del destinatario:

  • Percorso biennale Massaggiatore Capo Bagnino

2000 ore totali (1400 ore di lezione frontale + 600 ore di tirocinio divise sui due anni).

Lezioni da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 (25 ore settimanali: circa 100 ore al mese)

Costi: 3.300€ + IVA all'anno per 2 anni (4.026€ l'anno)

TOTALE:  8.052€

  •  Percorso annuale Massaggiatore Capo Bagnino (per laureati in Scienze Motorie)

795 ore totali (495 ore di lezione frontale + 300 ore di tirocinio).

Lezioni da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.30 (verosimilmente a settimane alterne, 25 ore settimanali: circa 50 ore al mese)

Costi: 3.700€ + IVA

TOTALE: 4.514€

  •  Percorso semestrale da Massofisioterapista a Massaggiatore Capo Bagnino

Previa verifica piano di studi del percorso di MFT verrà definito il monte ore del corso (circa 500 ore previste).

Lezioni venerdì pomeriggio dalle 14.00 alle 18.00, sabato e domenica dalle 9.00 alle 18.00 (20 ore settimanali: circa 80 ore al mese)

Costi: 2.500€ + IVA

TOTALE: 3.050€

Sede di svolgimento

Via Europa 15, Bergamo

 

 

Piano Formativo

 

Domanda di iscrizione

 

 

Go to top