REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI

 

Il Tecnico superiore per la gestione di apparecchiature biomediche e la progettazione di software medico e bioinformatica opera nel contesto che ricerca, progetta, sviluppa e produce dispositivi biomedicali, apparecchi e kit per la diagnosi, la terapia e la riabilitazione. Agisce nel rispetto degli standard di qualità, conformità, sicurezza e specifiche tecniche dei sistemi e dei dispositivi. Segue inoltre l’iter per ottenere la conformità e le certificazioni dei prodotti ed effettuare collaudi, assistenza tecnica, monitoraggio post-vendita, collaborando alla promozione e commercializzazione di questi ultimi. La figura avrà un’impostazione ingegneristica, combinata ad una forte sensibilità creativa e propensione all’innovazione.

Il biomedicale è uno dei settori più promettenti del futuro sia in termini di potenziale di innovazione che di crescita di opportunità di lavoro. L’intervento formativo vuole di conseguenza rispondere al fabbisogno di skill innovative nell’area di sviluppo di tecnologie informatiche e digitali e la loro applicazione a strumenti e processi biomedicali che rappresentano una delle principali declinazioni di Industria 4.0.

Il percorso sarà pertanto curvato al fine di formare un tecnico che si inserirà nei processi produttivi delle aziende biomedicali e bioinformatiche in grado di:

  • curare la gestione e la manutenzione tecnica ed operativa di apparecchiature biomediche;
  • sviluppare e gestire applicazioni software di informatica medica e bioinformatica;
  • conoscere l’organizzazione sanitaria, i relativi processi e modelli ospedalieri;
  • possedere una solida formazione di base, non solo teorica ma anche sperimentale, nei principali ambiti applicativi tecnici del biomedicale;
  • utilizzare strumenti per l’approfondimento degli aspetti più applicativi e strumenti idonei ad inquadrare le conoscenze biomedicali e bioinformatiche in relazione ad altre discipline scientifiche e tecniche;
  • valutare gli aspetti teorici e pratici per il trasferimento della produzione di prodotti biomedicali e bioinformatica dalla scala di laboratorio a quella industriale.

 

Requisiti di iscrizione 
Possono presentare la domanda di iscrizione alla Selezione tutti coloro i quali sono in possesso di diploma di istruzione secondaria superiore o titolo equipollente acquisito in un Paese membro della Unione Europea.

 

Organizzazione
Il percorso formativo, suddiviso in quattro semestri, comprende 2.000 ore di cui 1.198 di attività teorica, pratica e di laboratorio, e 802 di tirocinio.
Il calendario formativo prevede prevalentemente lezioni di 6 ore al giorno, per 5 giorni a settimana.
Le attività si terranno presso la sede della Fondazione e presso altre sedi appositamente attrezzate per l'acquisizione di competenze specifiche, privilegiando interventi di ricerca/azione e una didattica laboratoriale. Lo stage sarà basato sulla tecnica dell'“imparare facendo; seminari, visite in aziende, studio di casi, simulazioni completeranno il percorso. 

Le lezioni saranno condotte da esperti provenienti da aziende, centri di ricerca, università, istituti di istruzione e formazione con esperienza nel settore.
Durante il tirocinio, centrato sulla metodologia del Learning by doing, saranno organizzati Goal-Based-Scenarios (GBSs), cioè simulazioni in cui gli studenti saranno invitati a perseguire un obiettivo professionale concreto – concordato con l’azienda – applicando ed utilizzando le conoscenze e le abilità apprese durante la formazione d’aula.

In particolare saranno erogate:

- In regione 306 ore nei laboratori delle imprese Philips SpA, Siemens Healthcare srl, GE Medical Systems Italia Spa, Flamma SpA, SIDAM, Fluorseals SpA, Corden Pharma SpA;

- Fuori regione:

a) 68 ore presso l’Istituto Tecnico Superiore “Volta” di Trieste che vanta un’esperienza triennale nell’organizzazione di percorsi di alta formazione in campo biomedicale, e possiede strumentazioni tecniche d’eccellenza per rafforzare la formazione sul campo

b) 34 ore presso il Distretto Biomedicale di Mirandola (MO) e in particolare presso la capofila del distretto, SIDAM.

Il percorso è stato inoltre progettato in partenariato con il CNOS di Brescia detentore di un percorso IFTS nell’ambito delle Apparecchiature biomedicali.

 

Certificazione finale e crediti formativi
A coloro i quali supereranno l’esame finale sarà rilasciato il diploma di Tecnico superiore per la ricerca e lo sviluppo di prodotti e processi a base biotecnologica che corrisponde al V° livello del Quadro Europeo delle qualifiche per l’apprendimento permanente (EQF) corredato da un supplemento predisposto secondo il modello EUROPASS. 
Il diploma di tecnico superiore costituisce titolo per l’accesso ai pubblici concorsi ai sensi dell’art. 5 comma 7 del DPCM 25 gennaio 2008.
E’ previsto il riconoscimento di crediti formativi universitari in conformità a quanto disciplinato dal decreto attuativo di cui all’articolo 14, comma 3 , della legge 30 dicembre 2010, n.240.

Inoltre dopo essere diplomati si potrà accedere direttamente al terzo anno di laurea in Ingegneria Industriale ad indirizzo informatico dell'Università Ecampus.

 

Sede di svolgimento

Via Crescenzago 110, Milano  - c/o Istituto tecnico industriale Ettore Molinari.

 

Costi

1.000 € a biennio rateizzabili + 50 € di quota di iscrizione.

 

  Piano formativo                       

Domanda di iscrizione alla selezione

 

 

 

Go to top